Fondo San Nicolò

L’epidemia causata da virus Covid-19, dopo l’emergenza sanitaria, sta ora manifestando la gravissima crisi economica e sociale che interessa, purtroppo, un numero sempre maggiore di famiglie con quella che possiamo definire una «pandemia sociale». Il Patriarca Francesco ha promosso un ulteriore gesto con la costituzione del Fondo San Nicolò. Per la solidarietà alle famiglie in tempo di Covid-19 per manifestare la prossimità della comunità ecclesiale veneziana e offrire un primo soccorso a quelle famiglie che, a causa della epidemia in atto, hanno perso ogni forma di sostentamento con la riduzione drastica delle possibilità lavorative.

Il Fondo viene costituito con una prima dotazione di  350.000 euro provenienti dai fondi per la carità del Patriarcato di Venezia e dal recente stanziamento straordinario dei fondi dell’8x1000.

I destinatari potranno essere:

  • ▪ Disoccupati a causa della crisi Covid-19 (ad esempio dipendenti a tempo determinato a cui non è stato rinnovato il contratto);
  • ▪ Lavoratori precari (contratti a chiamata, occasionali, soci di cooperativa con busta paga a zero ore);
  • ▪ Lavoratori autonomi e liberi professionisti;

 

Il contributo si configura con un sostegno al reddito dei nuclei famigliari, un aiuto in questo momento di difficoltà, reiterabile al massimo per 3 mesi, salvo l’estinzione del Fondo.

Chi si trovasse in necessità o fosse a conoscenza di situazioni che potrebbero usufruire di tale aiuto non esiti a contattare uno dei sacerdoti per maggiori dettagli.

(dal 3 giugno sarà operativo il sito dedicato www.patriarcatovenezia.it/fsn)